E come eccellenza – il logo Electrolux nasce in Svizzera

«I marchi sono paragonabili a intimi compagni di vita, desiderati da consumatori che li ammirano o persino amano» afferma il tedesco Nicolai O. Herbrand, esperto di marchi e autore del libro «Die Bedeutung der Tradition für die Markenkommunikation» (Il significato della tradizione per la comunicazione del marchio).  Il logo di un'azienda ne rappresenta il volto. Si imprime nella mente come il viso di una persona. Esattamente 50 anni fa, il gruppo Electrolux decise di rinnovare il proprio logo, affidandone la creazione al grafico zurighese Carlo L. Vivarelli. Questa è la storia del logo che oggi, per milioni di persone in 150 paesi, è l'emblema di casa propria.

Fino ai primi anni Sessanta, il colosso mondiale Electrolux si presentava con globo, raggi solari e caratteri pieni di slancio. Il logo andava tuttavia sempre più allontanandosi dallo spirito del tempo, così la direzione del gruppo in Svezia decise che occorreva crearne uno nuovo.

Vasta eco per il concorso
Il concorso del 1961 ebbe un'enorme risonanza e vide la partecipazione di non meno di 80 grafici, per un totale di 123 proposte. Tale entusiasmo era anche da ricondursi al fatto che sia il compito sia i premi erano decisamente allettanti. Il progetto era inoltre relativamente libero: era concesso mantenere globo, raggi e scritta, ma non obbligatorio. La giuria, formata da sette membri, si prese un giorno e mezzo per visionare le bozze e operare una prima selezione. Dopo otto tornate di consultazione, si decise di non assegnare il primo premio, bensì di premiare due lavori rispettivamente con il secondo e il terzo posto.

Grafico svizzero con intelligenza creativa
Il terzo premio venne assegnato a Carlo L. Vivarelli, zurighese, classe 1919. Dopo la formazione artistica presso la Kunstgewerbeschule di Zurigo, si trasferisce all'estero, dove collabora per numerose aziende in veste di designer di prodotto e consulente artistico. Disegna tra l'altro il nuovo marchio della Televisione Svizzera e «therma», la futura affiliata di Electrolux. Dal 1950 si dedica alla pittura e alla plastica. Dalla mano dell'instancabile grafico nascono inoltre poster pubblicitari per Swissair o per la regione turistica Flumserberg. Co-fondatore della rivista «Neue Grafik», Vivarelli ricevette numerosi premi in occasione di concorsi dedicati alla progettazione di poster e marchi. La giuria Electrolux gli assegnò l'incarico di perfezionare la propria bozza «Sole e terra – concavo-convesso», da cui risultò il nuovo logo.

Le proposte degli altri designer partecipanti non soddisfacevano per vari motivi i requisiti richiesti per il logo. Un logo aziendale non solo deve essere comprensibile, inconfondibile, incisivo e senza tempo, ma deve anche essere riproducibile, ovvero risaltare su prodotti, brochure, T-shirt o timbri. La proposta di Carlo L. Vivarelli conteneva tutti questi aspetti. La grande E modificata iscritta in un disco interpretabile come sole o globo esprimeva perfettamente il messaggio promozionale e commerciale del gruppo. Nel 1962 venne dunque introdotto il nuovo logo, che ancora oggi viene utilizzato in oltre 150 paesi come segno di riconoscimento caratteristico di Electrolux.

Ulteriori informazioni:

Electrolux SA
Badenerstrasse 587
8048 Zurigo
Tel. 044 405 81 11
Fax 044 405 82 35
www.electrolux.ch

Madeleine Ruckstuhl
Responsabile Public Relations
Tel. 044 405 82 06, Fax 044 405 82 55
e-mail madeleine.ruckstuhl@electrolux.ch
newsroom http://newsroom.electrolux.com/ch-it/

Electrolux è uno dei produttori leader al mondo di elettrodomestici sia per uso privato sia professionale. Ogni anno, consumatori di oltre 150 paesi acquistano più di 40 milioni di prodotti. Il punto focale della società è la produzione di apparecchi innovativi e mirati, sviluppati in base a sondaggi presso i consumatori ed i professionisti per soddisfare pienamente le loro reali esigenze quotidiane. I prodotti Electrolux includono frigoriferi, lavastoviglie, lavatrici, aspirapolvere e cucine di noti marchi quali Electrolux, AEG-Electrolux, Eureka e Frigidaire. Nel 2011 Electrolux, che conta 58.000 dipendenti, ha registrato un fatturato di 11,3 miliardi di euro.

Per maggiori informazioni consultare il sito www.electrolux.com/press e www.electrolux.com/news.

Tags:

Subscribe

Media

Media