Electrolux Design Lab 2013: primo premio a un robot domestico volante

Gli elettrodomestici del futuro: un dispositivo per le pulizie dotato di nanorobot volanti, una parete che respira e purifica l’aria, nonché un utensile per cucinare corredato di applicazioni olografiche sono solo tre degli otto avanguardistici progetti giunti alla fase finale dell’Electrolux Design Lab, che nel 2013 ha celebrato la sua undicesima edizione consecutiva. Ad aggiudicarsi il primo premio in occasione della finale del 16 ottobre presso il Fotografiska Museum di Stoccolma è stato il progetto « Mab » di Adrian Perez Zapata, studente all’Universidad Pontificia Bolivariana, Colombia.

Il progetto premiato Mab consiste in un sistema automatico di pulizia da cui si dipartono centinaia di minirobot volanti. Questi ultimi puliscono le superfici inglobando le particelle di sporco in una goccia d’acqua. Il sistema Mab passa in rassegna la casa e, dopo aver individuato le aree da pulire, trasmette automaticamente ai piccoli robot l’ordine di librarsi nell’aria.

Per descrivere la sua idea, il colombiano Adrian Perez ricorre all’immagine di addetti alle pulizie in miniatura che volano in tutti gli angoli della casa: «Ho osservato il volo controllato delle api che impollinavano i fiori nel giardino della nostra università. Ciò che mi ha affascinato maggiormente è stata la collaborazione dell’intero sciame. La configurazione preliminare di Mab è una procedura piuttosto semplice, dopodiché l’elettrodomestico funziona in modo del tutto automatico. Al vostro rientro a casa, potrete osservare una squadra di minuscoli robot intenti a sbrigare le pulizie domestiche in piena autonomia. Avrete tutto il tempo di mettervi comodi in poltrona e ammirare i vostri piccoli aiutanti al lavoro.»

Il vincitore tra gli otto finalisti è stato selezionato da una giuria così composta: Stefano Marzano, Chief Design Officer di Electrolux, Hideshi Hamaguchi, Design Strategist presso Yanko Design, e Pio Barone Lumaga, redattore capo di LOFT – The Scandinavian Bookazine. «Il progetto vincitore di quest’anno ci offre una prospettiva assolutamente inedita sul mondo dei robot: Mab non è infatti un robot che imita un essere umano, bensì un prodotto che si ispira alla meravigliosa logica di mutua collaborazione osservabile in natura e al fenomeno dell’intelligenza di gruppo. Mab è una formula innovativa che potrebbe contribuire a ridurre il tempo quotidianamente dedicato alle pulizie - a fronte di un’efficienza decisamente maggiore», ha dichiarato Stefano Marzano, Chief Design Officer presso Electrolux e presidente della giuria di esperti.

L’innovazione sul podio

Il secondo posto è stato assegnato al progetto «Atomium» di Luiza Silva. La studentessa di design brasiliana ha ideato una stampante in 3D che, mediante ingredienti molecolari, realizza pietanze sovrapponendo strato su strato. I bambini possono disegnare la forma del pasto che desiderano mangiare e quindi posizionare il disegno davanti all’apparecchio. Atomium analizza le informazioni e subito dopo «stampa» il piatto ordinato nella forma richiesta. La giuria ha motivato la sua scelta con queste parole: «Atomium risponde perfettamente all’esigenza globale di un’alimentazione sana e al contempo di un’attenzione particolare al lifestyle, promuovendo la creatività ludica e l’ispirazione dei bambini».

Sul terzo gradino del podio troviamo Jeabyun Yeon dalla Corea. La sua «Parete che respira» è un concept integrato per la depurazione dell’aria, la cui forma cambia in funzione del processo di depurazione selezionato. La parete è regolabile in base alle esigenze individuali. Oltre ad esplicare un effetto purificante, è in grado di immettere fragranze nell’ambiente e anche di cambiare colore. La giuria si è detta particolarmente colpita dai seguenti aspetti: «La parete che respira dà il via a un nuovo e importante dibattito su modelli operativi futuribili che non si concentrano esclusivamente sui prodotti, bensì affrontano anche il tema della qualità poetica nell’industria delle costruzioni».

Il progetto Mab ha ottenuto il 40% dei voti online, per un totale di 4’391 preferenze nell’ambito del People’s Choice Award, la competizione virtuale che, a partire dal mese di aprile, ha consentito ai visitatori del sito Internet dell’Electrolux Design Lab di votare per il loro progetto preferito.

Il primo passo verso una carriera nel design

Il concorso di design è stato indetto allo scopo di incoraggiare e sostenere giovani talenti del design di tutto il mondo nello sviluppo di concetti innovativi. I designer in erba ottengono la possibilità di presentare se stessi e le proprie idee a un ampio pubblico, di compiere progressi e di instaurare contatti nel mondo del design. I premi in palio intendono agevolare l’ingresso nel mondo lavorativo: il primo premio consiste in 5’000 euro e uno stage retribuito di sei mesi presso un centro di design globale di Electrolux. Al secondo e terzo classificato andranno rispettivamente un premio di 3’000 e 2’000 euro. Inoltre, al vincitore scelto dal pubblico sarà assegnato un premio di 1’000 euro (People’s Choice Award).

Idee di design sul tema «Inspired Urban Living»

Il Design Lab 2013 è stato all’insegna del motto «Inspired Urban Living» (Vita urbana ispirata). Le città del futuro presentano un’elevata densità demografica, spazi ridotti e ritmi frenetici. Gli ambienti della casa sono oggi più piccoli e di conseguenza si restringono anche i volumi disponibili per riporre gli oggetti, ma le quattro mura continuano a rappresentare il luogo d’elezione per momenti di convivialità e condivisione di esperienze culinarie. I partecipanti al concorso sono stati invitati a presentare proposte innovative nelle categorie Social Cooking, Natural Air oppure Effortless Cleaning. Stefano Marzano illustra questo approccio: «Il design innovativo è chiamato a creare nuove promesse e nuovi valori. Il Design Lab rappresenta pertanto per Electrolux l’opportunità di indagare nuove idee. A tal fine, prendiamo in considerazione tutte le soluzioni di design che contribuiscano a migliorare lo stile di vita e il contesto abitativo dei nostri consumatori. Ecco perché il Design Lab 2013 comprende, oltre a prodotti e accessori, anche beni di consumo e servizi, che rientrano nei tre ambiti tematici principali della dimensione domestica del futuro: cucina, pulizia e aria pura.»

Un concorso in cinque tappe

Nell’ambito di questa edizione, Electrolux ha ricevuto oltre 1’700 progetti da più di 60 paesi di tutto il mondo. Il concorso è articolato in cinque fasi, che consentono ai partecipanti di concentrarsi di volta in volta su singole tappe del processo: l’invio di un’idea di design con relativo schizzo, lo sviluppo del concept, il layout visivo, la messa a punto della funzionalità e, infine, la presentazione durante la manifestazione conclusiva. Tra tutti i progetti pervenuti è stata selezionata una rosa di oltre cento soluzioni che sono state poi ulteriormente sviluppate dai candidati e quindi sottoposte al vaglio di esperti di Electrolux delle divisioni Design , R&S e Marketing Innovation . Per ogni progetto era prevista la possibilità del voto online, e quelli che hanno ottenuto il punteggio più alto sono passati direttamente alla fase successiva.

I temi delle scorse edizioni del concorso Electrolux Design Lab
2003 – User Driven Solutions (Soluzioni orientate all’utilizzatore)
2004 – Designs of the Future (Design per il futuro)
2005 – Designs of the Future (Design per il futuro)
2006 – Designs for Healthy Eating (Design per un’alimentazione sana)
2007 – Green Design
2008 – The Internet Generation (Design per la generazione Internet)
2009 – Design for the Next 90 Years (Design per i prossimi 90 anni)
2010 – The 2nd Space Age
2011 – Intelligent Mobility (Mobilità intelligente)
2012 – Experience Design (Design da vivere)
2013 – Inspired Urban Living (Vita urbana ispirata)

Maggiori informazioni sull’Electrolux Design Lab sono disponibili sui nostri social media

Sito Internet Design Lab per informazioni e per l’invio di progetti: electrolux.com/electroluxdesignlab

YouTube: youtube.com/user/electrolux

Facebook: facebook.com/Electrolux

Twitter: twitter.com/Electrolux

Flickr: flickr.com/photos/electrolux-design-lab

Pinterest: pinterest.com/electrolux

Per ulteriori informazioni siete pregati di contattare: Hotline ufficio stampa Electrolux, Tel. +46 8 657 65 07.

Ulteriori informazioni:

Electrolux SA
Badenerstrasse 587
8048 Zurigo
Tel. 044 405 81 11
Fax 044 405 82 35
www.electrolux.ch

Madeleine Ruckstuhl
Responsabile Public Relations
Tel. 044 405 82 06, Fax 044 405 82 55
e-mail madeleine.ruckstuhl@electrolux.ch
newsroom http://newsroom.electrolux.com/ch-it/

Electrolux è uno dei produttori leader al mondo di elettrodomestici per uso sia privato sia professionale. Ogni anno, consumatori di oltre 150 Paesi acquistano più di 40 milioni di prodotti. La società è specializzata nella produzione di apparecchi innovativi e mirati, sviluppati in base a sondaggi presso i consumatori e i professionisti per soddisfare pienamente le loro reali esigenze quotidiane. I prodotti Electrolux includono frigoriferi, lavastoviglie, lavatrici, aspirapolvere e cucine di noti marchi quali Electrolux, AEG, Eureka e Frigidaire. Nel 2012 il Gruppo, che conta circa 61’000 dipendenti, ha realizzato un fatturato di 12,6 miliardi di euro.

Per maggiori informazioni consultare i siti www.electrolux.com/press e www.electrolux.com/news.

Tags: