Electrolux Design Lab 2014: 35 idee in semifinale

35 giovani designer creativi, provenienti da tutto il mondo, sono riusciti ad accedere alla semifinale del concorso Electrolux Design Lab 2014. La giuria ha scelto fra le 1700 idee pervenute sul tema «Creating Healthy Homes»: un aeromobile ultraleggero purifica l’aria inquinata della città, l’aiuto-giardiniere supporta gli agricoltori urbani dalla semina fino alla raccolta, mentre l’armadio miracoloso trasforma i vecchi abiti in nuovi. Il premio per l’idea vincitrice è costituito da uno stage di sei mesi presso un Design Center di Electrolux e da un contributo in denaro. La finale si terrà il 12 novembre a Parigi.

Il tema dell’edizione 2014 del concorso Electrolux Design Lab è «Creating Healthy Homes» ovvero la casa sana del futuro. I partecipanti hanno presentato le loro idee focalizzandosi sugli aspetti purificazione dell’aria, piacere culinario e cura dei tessili. I 35 semifinalisti sono stati selezionati fra 1700 partecipanti da tutto il mondo e hanno convinto con le loro creative soluzioni di design. Lars Erikson, Head of Group Design presso Electrolux e presidente della giuria: «I semifinalisti dell’edizione 2014 del concorso Electrolux Design Lab hanno sviluppato idee visionarie, che mostrano in modo efficace come potrebbe essere l’abitazione del futuro. Tutte le idee ruotano intorno ai principi cardine di connettività (collegamento o modalità di collegamento), bionica (trasposizione di fenomeni dalla natura alla tecnica), robotica, tecnologie portatili e riciclaggio o multifunzionalità. L’obiettivo è garantire una vita e uno stile abitativo sani e il più possibile sostenibili. Le idee riflettono con particolare efficacia la nostra quotidianità frenetica e ci permettono di prendere decisioni in considerazione della salvaguardia del pianeta».

Procedura del concorso in più tappe Il concorso di design di Electrolux è arrivato alla sua dodicesima edizione. I partecipanti sviluppano le proprie idee nel corso di più tappe. In agosto i semifinalisti ricevono l’ultimo briefing per la terza tappa. Sono chiamati a rispondere in merito all’aspetto umano della soluzione di design, alla funzionalità e all’origine dell’ispirazione. A partire dal 12 agosto anche il pubblico può votare, in una sorta di concorso nel concorso. Il vincitore del premo conferito dal pubblico, il «People’s Choice Award», riceve 1000 euro.

In ottobre la giuria di esperti sceglie i sei candidati per la finale del 12 novembre a Parigi. Dopo la presentazione delle idee, il primo premio viene conferito al giovane designer il cui contributo costituisce una soluzione di design significativa per il futuro. Il vincitore si aggiudica 5000 euro e uno stage retribuito di sei mesi presso un Design Center di Electrolux. Il secondo e il terzo classificato ricevono rispettivamente 3000 e 2000 euro.

Di seguito l’elenco dei 35 semifinalisti con una descrizione dell’idea proposta e il link al progetto, nonché materiale illustrativo.

Ulteriori informazioni, unitamente ai contributi Top 100+ per il 2014, sono disponibili all’indirizzo www.electroluxdesignlab.com . Per richieste da parte di media rivolgersi a: designlab@electrolux.se oppure alla hotline Electrolux per la stampa: +46 8 657 65 07.

Electrolux Design Lab nei social media: Sito web del Design Lab: electrolux.com/electroluxdesignlab YouTube: youtube.com/user/electrolux Facebook: facebook.com/Electrolux Twitter: twitter.com/Electrolux Flickr: flickr.com/photos/electrolux-design-lab Pinterest: pinterest.com/electrolux Le idee Top 35 dei semifinalisti di Electrolux Design Lab 2014 (non in ordine di priorità)

Link per il download delle immagini ad alta risoluzione dei progetti: http://electrolux.qbank.se/v2.6/enduser/moodboard/electrolux/php/sm_download.php?hash=fae896c192929fa1745303f2a2165d9c

Air Purification (purificazione dell’aria)

1. LIO – Purificazione dell’aria mediante microorganismi Paese: Bulgaria Designer: Alessya Ivanove Università: Università tecnica di Sofia, Sofia, Bulgaria Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/living-air-flow-laf/

LIO si basa su un approccio naturale: l’aria viene purificata attraverso microorganismi integrati in un filtro. Essi si nutrono delle molecole di carbonio e purificano così l’aria di casa, eliminando anche i cattivi odori. Sulla raffinata superficie in vetro di LIO vengono mostrate informazioni sull’aria che respiriamo. La Living Air Wall consente all’utente una regolazione intuitiva del clima ambiente – in modo individuale per ciascuna stanza.

2. UrbanCONE – L’aeromotore che filtra e purifica l’aria Paese: Polonia Designer: Michał Pośpiech Università: Accademia delle Belle Arti, Cracovia, Polonia Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/urbancone/

UrbanCONE garantisce un microclima sano, mantenendo pulita l’aria dell’intera città. Grazie alla struttura ultraleggera e ai collettori solari nelle ali, l’aeromobile si solleva nell’aria, spostandosi come una gigantesca medusa. I filtri sostituibili sul lato delle ali purificano l’aria. UrbanCONE è telecomandato e viene utilizzato in «sciami» negli agglomerati urbani, dove il fabbisogno di aria pura è elevato.

3. Hero – Migliorare la qualità dell’aria giocando Paese: Perù Designer: Fiorella Rios Università: Pontificia Universidad Católica del Perú, Lima, Perù Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/hero/

Con Hero la qualità dell’aria viene migliorata in modo ludico. A tale scopo servono tre accessori: occhiali, guanti speciali e anello. Gli occhiali consentono di individuare le sostanze nocive nell’ambiente. I guanti speciali e l’anello le rendono innocue tramite ionizzazione, produzione di ozono e raggi UV-C. Hero funziona in modo analogo ai giochi per computer: è possibile aumentare la propria capacità di purificazione dell’aria e seguire i progressi raggiungendo livelli di difficoltà sempre più alti.

4. Air & Life – Promuove uno stile abitativo verde Paese: Venezuela Designer: Eduardo Luis Chacón López Università: Universidad de los Andes (ULA), Bogotá, Venezuela Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/air-life/

Air & Life concentra l’umidità nell’ambiente e la convoglia verso le piante di casa, che possono così sprigionare con maggiore efficacia il proprio naturale potere di depurazione dell’aria. L’apparecchio promuove la presenza di piante all’interno dell’abitazione e la gestione sostenibile dell’ambiente circostante, oltre a proteggere da problemi respiratori e allergie. Air & Life fornisce costantemente informazioni sul livello corrente di impurità, umidità e purezza dell’aria.

5. Bise – Una spa nel bagno di casa Paese: India / Francia Designer: Antoine Riquiez Università: DSK ISD International School Of Design, Pune, India Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/bise-air-energizer/

Bise rende l’aria del bagno pulita e sana, ricreando un autentico «Spa feeling». Bise rimuove efficacemente tutte le sostanze nocive prodotte da spray per capelli, profumi, deodoranti o umidità e garantisce così un clima sano. Bise è formato da un pannello reticolato, il cui rivestimento in ossido di titanio determina la scissione catalitica delle sostanze nocive, accelerando così il processo di filtraggio, nonché da filtri a diatomee che assorbono CO2, purificano l’acqua di scarico e rilasciano iodio nell’aria.

6. Lotus – Depuratore dell’aria portatile Paese: Turchia Designer: Fulden Dehneli Università: Middle East Technical University, Ankara, Turchia Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/lotus/

Lotus è formato da tre maneggevoli sfere di purificazione dell’aria, ricaricabili. Mentre il dispositivo principale garantisce la purificazione generale, le tre sfere «Pure Ball», «Odor Ball» e «Humid Ball» vengono distribuite nella stanza, in base alla necessità. I loro compiti sono molteplici: grazie alla tecnologia SPi (Super Plasma Ion) rilasciano ioni attivi di idrogeno e ossigeno che rimuovono in modo mirato le impurità biologiche e l’ossigeno attivo. I depuratori portatili sono particolarmente adatti negli ambienti con un fabbisogno elevato di pulizia: nella zona cottura e nella zona letto, nonché negli armadi chiusi.

7. Sanitary Sleep Station – Ambiente ottimale per il sonno Paese: USA Designer: Mackenzie Smith Università: Kendall College of Art and Design, Grand Rapids, USA Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/sanitary-sleep-station/

La Sanitary Sleep Station è un sistema di purificazione dell’aria che si basa sulle naturali abitudini di sonno del suo utente, garantendogli un sonno sano. Il sistema reagisce in tempo reale alle variazioni dello stato del corpo che si verificano durante il sonno. Regola in modo continuo la temperatura e l’umidità dell’aria, definisce il modello di sonno individuale e ottimizza così la qualità dell’aria. La Sanitary Sleep Station migliora su base continua la qualità del sonno, monitorando i dati forniti da un dispositivo portatile.

8. Lotus Flow – Depuratore dell’aria decorativo Paese: Australia Designer: Rodrigo Capati Università: RMIT University, Melbourne, Australia Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/lotus-flow/

Il Lotus Flow multifunzionale offre aria pura, luminosità e decorazione per la casa. I petali di Lotus Flow sono formati da un materiale elettroluminescente con rivestimento idrofugo, che trascina le particelle di polvere e sostanze nocive al centro del dispositivo, dove vengono assorbite attraverso gli strati di carbone attivo e il filtro HEPA e poi eliminate dall’aria. Il dispositivo sfrutta inoltre la luce UV per distruggere i batteri, nonché uno ionizzatore negativo che produce aria pulita e priva di impurità. Il dispositivo monitora continuamente la qualità dell’aria e reagisce in modo attivo alle variazioni; è inoltre possibile collegarlo a una rete domestica o a uno Smart Device, per ricevere informazioni costanti sulla qualità dell’aria.

9. AMO – Oasi di benessere in una bolla d’aria Paese: Romania Designer: George Preoteasa Università: The Alternative School For Creative Thinking, Bucarest, Romania Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/amo-love-people

AMO crea una bolla di aria pulita con diametro di due metri. Combinando carboni attivi con ionizzatori, il dispositivo assorbe sostanze chimiche molecolari altamente volatili, che combattono polvere, batteri, fumo o muffa. In questo modo mantiene l’aria pulita e permette a chi soffre di asma, allergie o di una patologia polmonare ostruttiva cronica di respirare senza problemi. Inoltre l’apparecchio offre funzioni informative basate su ologrammi, specificamente concepite per bambini affetti da autismo, al fine di incentivarne l’autonomia.

10. ORBIS – Sistema planetario ad effetto pulente Paese: Brasile Designer: Guilherme Lopes Pedro Università: UNESP, São Paulo, Brasile Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/orbis/

ORBIS è un depuratore dell’aria che si ispira al nostro sistema planetario. È formato da un dispositivo principale che regola la temperatura, l’illuminazione e l’umidità della stanza, mentre una serie di piccoli droni circolano su mini-orbite per effetto di un campo magnetico, purificando l’aria grazie all’azione di eliminazione di polvere e microorganismi, esercitata con l’ausilio di nanofiltri.

11. Air Globe – Per godere sempre del proprio clima preferito Paese: Taiwan Designer: Pei-Chih Deng Università: National Taipei University Of Technology, Provincia di Taiwan, Cina Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/air-globe

Air Globe è in grado di simulare la composizione dell’aria di un determinato luogo. Così è possibile godersi in qualsiasi momento il proprio clima preferito. Il dispositivo a forma di globo raccoglie dati in tempo reale su temperatura, umidità dell’aria, odori e rumori, per poi riprodurli nell’abitazione. L’utente può ruotare manualmente il globo virtuale finché sotto la finestra di ingrandimento compare la regione che sta cercando, quindi può selezionare l’atmosfera desiderata per la simulazione.

12. Petollar – Depuratore dell’aria e GPS per animali domestici Paese: Tailandia Designer: Thanut Chaovakul Università: Silpakorn University, Bangkok,Tailandia Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/petollar

Grazie a Petollar anche chi soffre di allergie potrà tenere un animale domestico. Il dispositivo è composto da due parti: «Minuze» viene applicata all’animale e rimuove gli ioni negativi che ai attaccano alle particelle delle impurità presenti nell’aria. «Petollar» aspira le impurità dall’aria. Il dispositivo consente anche di localizzare l’animale domestico.

13. EPHEMERIS – Doccia aromatica per la casa Paese: Francia Designer: Berthome Tiphaine Università: École Nationale Supérieure d’Architecture et du Paysage de Bordeaux, Francia Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/ephemeris

Ephemeris agisce come una stimolante doccia aromatica e trasforma la propria casa in una moderna oasi di relax. Il dispositivo viene applicato al soffitto e assomiglia a un lampadario. È collegato al cellulare dell’utente tramite sensori e raccoglie i dati fisiologici, che successivamente mette in relazione con i rumori dell’ambiente. Chi attraversa il campo di azione di Ephemeris viene inondato da una profumazione fantastica e coccolato da una cascata di nanofilamenti.

Culinary Enjoyment (piaceri culinari)

14. Little Helper – Piccolo aiuto-giardiniere Paese: Portogallo Designer: Rita Moreira Università: Escola Superior de Artes e Design, Matosinhos, Portogallo Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/little-helper/

Il Little Helper aiuta gli agricoltori urbani a coltivare la loro verdura con estrema facilità. Il dispositivo analizza i semi, si collega al dispositivo ausiliario mobile dell’utente e fornisce istruzioni per la coltivazione corretta. Assieme ai semi viene sotterrato un ulteriore dispositivo, che segue la crescita e trasmette le informazioni all’utente. Il Little Helper si basa sull’assunzione che le generazioni future non conosceranno le tradizioni contadine. Con l’aiuto-giardiniere ricevono quindi un supporto utile per entrare in contatto con la natura.

15. Izotz – Conservazione ecologica di generi alimentari Paese: Spagna Designer: Iker Legarda Gabiria Università: Mondragon Unibersitatea, San Sebastián, Spagna Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/izotz/

Izotz conserva i generi alimentari in modo ecologico e al contempo ne produce a sua volta. Grazie all’impiego di una tecnologia del vuoto eco-compatibile, gli alimenti rimangono freschi per mesi. I resti di cibo vengono trattati con uno spray biopolimerico, insapore e inodore, che può essere rimosso facilmente. Il consumo energetico dell’apparecchio viene ridotto al minimo, poiché metà del vano di conservazione si trova all’esterno. In questo modo è possibile sfruttare le basse temperature invernali. Il materiale esterno di Izotz è formato da collettori solari e sfrutta così una fonte di energia sostenibile.

16. Surphase – Forno, grill e piano cottura in un unico apparecchio Paese: Nuova Zelanda / Paesi Bassi Designer: Daan Hekking Università: Scuola universitaria professionale Windesheim, Zwolle, Paesi Bassi Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/surphase/

Surphase è un apparecchio da cucina multifunzione: può scaldare, cuocere e raffreddare. Grazie alla superficie flessibile è possibile appiattirlo e utilizzarlo come piano cottura. Se piegato, ricopre la pentola e funge da forno. Avvolto intorno a una bistecca agisce da grill. Surphase si può utilizzare sia in casa, sia fuori casa.

17. Garden Pod – La serra che provvede a se stessa Paese: Romania Designer: Ovidiu Subeire Università: West-Universität Temeswar, Romania Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/garden-pod/

GARDEN POD è una serra strutturata in modo modulare. Impiegata all’esterno degli edifici, utilizza fonti di energia naturali e ottimizza al contempo lo sfruttamento dell’ambiente interno. GARDEN POD utilizza i rifiuti verdi: l’utente li stipa in un contenitore per la trasformazione in compost e al tempo stesso riceve informazioni esatte sulla quantità di sostanze nutritive necessarie per le sue piante. A questo punto il ciclo dei materiali prosegue da solo e, grazie alla luce del sole, all’umidità e al compost, dai «nano-germogli» bionici crescono verdure fresche. L’acqua necessaria viene ricavata dall’aria, dalle precipitazioni e, in caso di fabbisogno supplementare, dall’acqua di condensa del climatizzatore.

18. Set to Mimic – Gusti a scelta Paese: Romania Designer: Sorina Răsteanu Università: West-Universität Temeswar, Romania Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/set-to-mimic/

Il piatto da cucina Set to Mimic è in grado di ricreare il sapore e l’odore di alimenti a scelta. Grazie a un cerotto di gel trasparente con microchip integrato da applicare sulla fronte viene creato un collegamento senza fili tra piatto, bicchiere e cervello, per accedere alle esperienze di gusto presenti nella memoria dell’utente. In questo modo è possibile mangiare una carota e avere l’impressione che si tratti di una bistecca.

19. Yura – Il barista mobile Paese: Ucraina Designer: Herman Haydin Università: Università Nazionale di edilizia e architettura di Kiev, Ucraina Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/yura/

Yura crea cocktail e succhi a scelta. Le istruzioni vengono impartite attraverso comando vocale, sensori corporei integrati o cellulare. All’interno di Yura è presente una cassetta contenente un liquido per raffreddare o riscaldare le bevande. Lo Smart Brain di Yura gestisce impostazioni del consumo energetico, mappe di navigazione, comandi vocali, W-LAN, e-mail e download di software. Il Creative Brain calcola la temperatura delle bevande e il contenuto di calorie, carboidrati, grassi, proteine, nonché la rispettiva quantità.

20. Feasy – Conservazione di alimenti sottovuoto Paese: Brasile Designer: Haline de Oliveira Pinto Università: UFRJ - Universidade Federal Do Rio De Janeiro, Brasile Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/feasy/

Conservazione «Feasy» degli alimenti: singoli contenitori dotati di tecnologia del vuoto sono montati alla parete. Ogni modulo può essere impostato singolarmente a livello di temperatura e umidità dell’aria per ottimizzare la durata dei generi alimentari. I diversi componenti vengono mantenuti in posizione dall’unità centrale per effetto magnetico. Feasy semplifica la gestione consapevole degli alimenti ed evita scarti inutili.

21. U-Bubble Paese: Cina Designer: 成荫 张 Università: Jiangsu University, Zhenjiang, Cina Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/u-bubble/

U-Bubble è formato da numerose bolle refrigeranti sospese, che forniscono costantemente informazioni sui generi alimentari presenti in casa. Tutti gli alimenti vengono conservati ottimamente in bolle separate, evitando così combinazioni sgradevoli di sapori e odori. Le bolle vengono mantenute sospese per effetto magnetico. Il materiale trasparente funge al tempo stesso da schermo interattivo. Mostra la durata residua di un prodotto oppure si collega con altri utenti di U-Bubble. Le singole bolle si ricaricano con la corrente, agganciandosi autonomamente a una stazione di ricarica wireless sul soffitto.

22. Cooreater Paese: Cina Designer: Yu Yi Università: Jiangnan University, Wuxi, Cina Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/cooreater

Cooreater trasforma il forno in un sistema entertainment per vivere vere e proprie avventure in cucina. Unisce il senso del gusto a quello del tatto e dell’udito, creando suoni diversi a seconda degli alimenti che vengono preparati. Attraverso la superficie sferica del dispositivo è inoltre possibile effettuare video-chat, per scambiarsi impressioni e immagini delle proprie creazioni culinarie.

23. Nanopack Paese: Germania / Australia Designer: René Walk Università: Università di scienze applicate di Monaco, Germania Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/nanopack

Nanopack permette di conservare alimenti e resti di cibo in modo completamente nuovo, cioè in pratiche confezioni a forma di cubo. Nanopack è formato da una quantità astronomica di minuscoli nanorobot, che sono in grado di disporsi autonomamente per creare forme solide. Una volta posizionato sull’alimento, Nanopack lo avvolge e lo circonda tramite i nanorobot. La forma finale è un contenitore cubico trasparente che permette di vedere l’intero contenuto. Forma e qualità degli alimenti vengono conservati perfettamente: in questo modo si risparmia denaro e si evitano scarti inutili.

24. Grow Your Own Proteins Paese: Regno Unito (UK) / Francia Designer: Anne Couvert-Castera Università: Central Saint Martins School, Londra, UK Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/grow-your-own-proteins

Grow Your Own Proteins è una stazione da cucina compatta che consente di coltivare da soli l’alga spirulina, una delle più ricche fonti di proteine sulla terra. Questa alga contiene un’ampia gamma di sostanze nutritive e amminoacidi preziosi per l’organismo, che aiutano il corpo a depurarsi e favoriscono la generazione cellulare. Il sistema è formato da un serbatoio di raccolta, un cassetto con essiccatore per alghe, utensili per la lavorazione dell’alga e una stampante 3D per alimenti, in grado di dare alla pasta d’alghe una forma qualsiasi. Un’interfaccia proiettata fornisce istruzioni precise sulla gestione dell’acquacoltura e la lavorazione delle alghe. Consentendo la preparazione creativa di alimenti più sani e più ricchi di proteine, Grow Your Own Proteins protegge l’ambiente, ovviando al consumo di proteine animali ottenute con elevato consumo di risorse.

25. FUTURE HUNTER-GATHERER

Paese: Regno Unito (UK) Designer: Pan Wang Università: Central Saint Martins School, Londra, UK Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/future-hunter-gatherer

FUTURE HUNTER-GATHERER, il «cacciatore e raccoglitore del futuro» offre un’esperienza di acquisto di alimenti virtuale, completamente ispirata alla natura. Attraverso la proiezione di un ologramma, l’utente può pescare, cacciare o raccogliere in modo ludico. Il «bottino» viene quindi notificato al più vicino punto vendita o mercato, che compila la lista completa e spedisce il tutto a casa. In questo modo fare la spesa diventa un gioco e i bambini imparano da dove proviene ciò che mangiamo tutti i giorni.

Presentazione dei 35 semifinalisti – Fabric Care (cura dei tessili)

26. Zero waste Paese: Estonia Designer: Karolin Kõrge Università: Accademia delle Belle Arti dell’Estonia, Tallinn, Estonia Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/zero-waste-always-trendy/

Zero waste è un fantastico armadio di tendenza il cui contenuto non passa mai di moda. Consente di realizzare nuovi capi praticamente senza scarti, riutilizzando i vecchi modelli come materia prima. A tale scopo riempire il dispositivo con vecchi capi di vestiario, scannerizzare la propria massa corporea, selezionare dal catalogo tramite touchscreen lo stile e il colore della nuova creazione, quindi esaminare il risultato finale sulla stampa prodotta dalla stampante 3D. La materia prima stampabile viene fornita assieme al dispositivo: si tratta di un materiale riciclabile e modellabile, che può sempre essere riutilizzato. Questo sistema eco-compatibile consente di condurre uno stile di vita sostenibile, risparmiando tempo e denaro e mantenendo pulito l’ambiente.

27. Fabric Pen Paese: Lituania Designer: Ingrida Kazėnaitė Università: Accademia delle Belle Arti di Vilnius, facoltà di arte Kaunas, Lituania Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/fabric-pen/

Fabric Pen è un kit da cucito portatile per borsetta, con il quale è possibile rammendare rapidamente i materiali danneggiati: un pezzetto dello stesso materiale viene applicato sul punto rovinato. I pezzi danneggiati vengono riparati in fretta, quelli più vecchi possono essere trasformati con l’aggiunta di un tocco personale. La Fabric Pen scannerizza tipo e colore del capo di abbigliamento e stampa una toppa di aspetto identico sul punto da riparare. Questa si unisce automaticamente ai fili sciolti del materiale sottostante, inserendosi nella struttura senza cuciture. Appena la nuova toppa entra in contatto con l’ossigeno, si consolida immediatamente in un materiale non tessuto, che può essere rimosso, lavato e riutilizzato, dando così inizio a un nuovo ciclo.

28. Pecera Paese: Corea Designer: Chan Yeop Jeong Università: Daegu University, Gyeongsan, Corea del Sud Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/pecera/

Pecera è costituito da un gruppo di pesci robot, chiamati Dofi, in grado di lavare il bucato in un serbatoio di acqua senza detergente. L’idea alla base di questa forma sostenibile di bucato viene dai cosiddetti pesci dottore, impiegati per la cura della pelle. La differenza: gli operosi Dofi sono detergenti per bucato a funzionamento idroelettrico. Una telecamera integrata consente loro di rilevare lo sporco, che viene poi rimosso tramite aspirazione delle particelle contaminate. L’intero processo si svolge senza detersivo ed è adatto anche per persone con una pelle particolarmente sensibile. I cicli di lavaggio tradizionali con il rispettivo consumo di acqua risultano così superflui. La parte superiore del dispositivo funge da centrifuga e rimuove l’acqua dai capi lavati.

29. Vibrate Jelly Paese: Corea Designer: Jee Na Jun Università: IDAS, Hongik University, Corea del Sud Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/vibrate-jelly-laundry/

Vibrate Jelly, il «budino alla gelatina vibrante», si occupa del lavaggio chimico degli abiti in casa. A tale scopo vengono sfruttate le caratteristiche adesive di un materiale gelatinoso. Le particelle di sporco si attaccano a questo materiale e il processo di pulizia si svolge così senza acqua, senza detersivo e anche senza necessità di successiva asciugatura. Mentre il materiale gelatinoso viene fatto vibrare, rimuovendo così lo sporco dal bucato, le onde sonore eliminano le pieghe dai capi di vestiario. Lo sporco e la polvere rimossi si raccolgono in un contenitore centrale, che alla fine viene svuotato.

30. Luna Paese: Colombia Designer: Juan Camilo Restrepo Villamizar Università: Universidad Pontificia Bolivariana, Medellín, Colombia Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/luna/

Luna trasforma il cesto della biancheria in una lavatrice, facendo così risparmiare tempo, energia e acqua, oltre che semplificando notevolmente il lavaggio e la cura del bucato. Luna è una mini-lavatrice che viene posizionata nel cesto della biancheria: le particelle di sporco vengono rimosse dalle fibre del bucato tramite forza d’attrazione elettrostatica. La sfera di metallo contiene una piccola quantità di acqua e genera attraverso i pori nella superficie metallica del dispositivo una nuvola di vapore formata da microparticelle con carica elettrostatica, che penetra in tutti i tessuti attratti. Dopo la pulizia Luna asciuga il bucato con aria calda.

31. PETE Paese: Ungheria Designer: Apor Kovács Università: Università di Arte e Design Moholy-Nagy, Budapest, Ungheria Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/pete/

PETE trasforma le bottiglie di plastica in capi di abbigliamento. L’utente sceglie tipo, colore e taglio dell’abito desiderato e la macchina comunica il numero di bottiglie di plastica necessarie. PETE fonde le bottiglie, le trasforma in materiale poliestere e le modella come capi di abbigliamento. Si tratta quindi di un metodo di riciclaggio naturale per bottiglie di plastica, che trasforma il consumatore in eco-designer.

32. Instant Cleaning Glove Paese: Romania Designer: Stefan Bogdan Università: Universitatea De Arte Si Design‚ Temeswar, Romania Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/instant-cleaning-glove/

L’Instant Cleaning Glove rimuove le macchie dai capi di biancheria tramite semplice contatto. Grazie a una combinazione di nanotecnologia, ultrasuoni (come per lo sbiancamento dentale) e un po’ di acqua, il guanto in neoprene elimina qualsiasi forma di sporco dalla biancheria. La superficie spugnosa del guanto utilizzata per la pulizia si può sostituire ed è biodegradabile. Sul guanto è inoltre presente l’interfaccia utente che può essere controllata con semplici movimenti della mano. Il progresso della pulizia può essere rilevato tramite un piccolo schermo LED applicato sul retro del guanto, in materiale AMOLED flessibile. La dotazione del guanto comprende anche un dispositivo di ricarica senza fili.

33. Pure Towel Paese: Messico Designer: Leobardo Armenta Università: Universidad Autonoma De Ciudad Juarez, Chihuahua, Messico Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/pure-towel/

Pure Towel è un porta-asciugamani intelligente, che ripulisce l’asciugamano subito dopo l’uso, garantendo così un bagno sempre pulito e sano. Con l’ausilio dei raggi UV e di un ventilatore ad alta velocità, il dispositivo pulisce e asciuga ogni asciugamano in pochi secondi. Eliminando il 99,9% dei batteri e riducendo l’umidità dell’aria, Pure Towel aiuta l’utente a vivere una quotidianità pulita e salutare.

34. Dynamo Paese: Messico Designer: Manuel Melendrez Università: Tecnológico De Monterrey – Campus Guadalajara, Messico Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/dynamo/

Dynamo è una raffinata lavatrice che può essere appesa al soffitto di ogni stanza. Poiché la macchina trasforma energia cinetica in elettricità attraverso un semplice movimento verso l’alto e verso il basso, risparmia acqua, corrente, tempo e anche denaro. Il dispositivo viene controllato attraverso un’interfaccia utente intuitiva e pulisce la biancheria con sfere caricate elettricamente che rimuovono lo sporco. In soli 15 minuti gli abiti ritornano puliti e possono essere nuovamente indossati.

35. Fabric Assistances Paese: Regno Unito (UK) / Turchia Designer: Selin Koşağan Università: Kadir Has Üniversitesi (BA), Istanbul, Turchia Idea: http://electroluxdesignlab.com/2014/submission/fabric-assistances

Con Fabric Assistances è possibile rinfrescare e stirare i propri capi di vestiario in pochi minuti. Il dispositivo tratta il capo con vapore acqueo e detergente liquido, che elimina le tracce di profumo dai tessuti. Si muove automaticamente sull’intera superficie, finché il capo non è completamente pulito o finché non viene arrestato in modo manuale. Scannerizza l’etichetta di ciascun capo di vestiario e seleziona così il programma di cura corretto.

Link per il download delle immagini ad alta risoluzione: http://electrolux.qbank.se/v2.6/enduser/moodboard/electrolux/php/sm_download.php?hash=fae896c192929fa1745303f2a2165d9c

Per richieste da parte di media rivolgersi a: designlab@electrolux.se oppure alla hotline Electrolux per la stampa: +46 8 657 65 07.

Ulteriori informazioni:

Electrolux SA
Badenerstrasse 587
8048 Zurigo
Tel. 044 405 81 11
Fax 044 405 82 35
www.electrolux.ch

Madeleine Ruckstuhl
Responsabile Public Relations
Tel. 044 405 82 06, Fax 044 405 82 55
e-mail madeleine.ruckstuhl@electrolux.ch
newsroom http://newsroom.electrolux.com/ch-it/

Electrolux è uno dei produttori leader al mondo di elettrodomestici per uso sia privato sia professionale. Ogni anno, consumatori di oltre 150 Paesi acquistano più di 40 milioni di prodotti. La società è specializzata nella produzione di apparecchi innovativi e mirati, sviluppati in base a sondaggi presso i consumatori e i professionisti per soddisfare pienamente le loro reali esigenze quotidiane. I prodotti Electrolux includono frigoriferi, lavastoviglie, lavatrici, aspirapolvere e cucine di noti marchi quali Electrolux, AEG, Eureka e Frigidaire. Nel 2012 il Gruppo, che conta circa 61’000 dipendenti, ha realizzato un fatturato di 12,6 miliardi di euro.

Per maggiori informazioni consultare i siti www.electrolux.com/press e www.electrolux.com/news.

Tags: