Tre pescherecci fermati in un’operazione sotto copertura attuata da Sea Shepherd Global e dal Ministero  Liberiano della Difesa


PER DIFFUSIONE IMMEDIATA

24 Febbraio 2017

Da tre settimane l’organizzazione per la conservazione marina Sea Shepherd pattuglia in segreto le acque della Repubblica della Liberia nell’Africa Occidentale nell'ambito di un’operazione sotto copertura tesa a contrastare la pesca illegale, non riportata e non regolamentata (INN). In collaborazione con il Ministero della Difesa Liberiano, con il coordinamento dell’Onorevole Ministro Brownie Samukai, la nave di Sea Shepherd MY Bob Barker , sta pattugliando la costa liberiana, sotto il comando del Capitano Fraser Hall, con un equipaggio di 20 persone, dieci marinai della Guardia Costiera liberiana con l’autorità di abbordare, ispezionare e fermare le navi che violino le leggi liberiane e due consulenti marittimi e conservazionisti, di nazionalità israeliana, che forniscono assistenza riguardo all'addestramento.

La campagna, chiamata Operazione Sola Stella, ha già portato all’arresto di tre pescherecci INN attualmente trattenuti presso la base della Guardia Costiera liberiana a Monrovia.

“Volevamo mantenere la segretezza dell’operazione per le prime settimane , agendo con la copertura delle tenebre in modo da poter cogliere di sorpresa il maggior numero possibile di imbarcazioni” ha detto Peter Hammarstedt, leader della campagna. “Elogiamo l'Onorevole Ministro della Difesa Nazionale per la sua granitica risoluzione nel dare priorità ai crimini legati alla pesca e nel consegnare alla giustizia i bracconieri.”

Più di 50 violazioni delle leggi liberiane e regolamenti marittimi sono state scoperte durante l’ispezione dei tre pescherecci dal Senegal, della Cina e del Ghana. Esse includevano il fatto di pescare senza permessi, di agire senza la documentazione relativa alle imbarcazioni, la pesca in zone dove sussistono restrizioni, la sistematica dichiarazione inferiore alla realtà per quanto riguarda il pescato, la tentata corruzione di un ufficiale della Guardia Costiera liberiana, e la presenza di lavoratori privi di passaporti che vivevano in condizioni contrarie alle norme igieniche. (Segue una descrizione dettagliata delle navi fermate).

“Non la faranno più franca.” ha promesso Samukai. “Mi assicurerò personalmente che siano puniti con il massimo della pena. Lo renderemo molto, molto chiaro: il tempo della pesca illegale è finito.”

I Paesi in via di sviluppo sono particolarmente vulnerabili alla pesca INN, la quale copre più del 40% del pesce catturato nelle acque dell’Africa dell’Ovest. Questa campagna aiuterà la Liberia a dare un giro di vite per quanto riguarda le navi straniere industriali che operano senza licenza in acque liberiane e a  proteggere le sei miglia nautiche più vicine alla costa, riservate alla pesca di sussistenza artigianale e semi-artigianale, settore che dà lavoro a  33.000 liberiani.

Nel 2016 Sea Shepherd ha collaborato con il Governo del Gabon nell'ambito di Operazione Albacore, che ha portato all’ispezione in mare di più di 40 pescherecci e al susseguente arresto di tre pescherecci congolesi INN e  di un palangaro spagnolo. Operazione Sola Stella è una prosecuzione dell’impegno di Sea Shepherd Global a collaborare con i governi nazionali per contribuire a porre fine alla pesca INN.

Per maggiori informazioni, immagini addizionali e richieste di interviste contattare:
Heather Stimmler, Direttore media Sea Shepherd Global
E-mail:
heather@seashepherdglobal.org Tel: +339 7719 7742

Tre navi arrestate e  trattenute nelle prime tre settimane dell’Operazione Sola Stella:

  1. 3 febbraio -- FV Hispasen 7 , un palangaro di 37 metri di proprietà spagnola, battente bandiera senegalese, abbordato vicino al confine della Costa d’Avorio.  Durante l'ispezione della nave sono state riscontrate 26 violazioni a leggi e regolamenti, tra cui l’ammissione di un trasbordo di 20 tonnellate di gamberetti nelle acque della Costa d’Avorio. Il trasbordo è strettamente proibito dal Codice della Pesca nelle acque della Costa d’Avorio. Tre membri dell’equipaggio non erano registrati come parte di esso e non avevano passaporto.
  2. 7 Febbraio -- FV Shenghai 9 , un'imbarcazione cinese di 40 metri, usata per la pesca a strascico, abbordata fuori dal porto di Monrovia, Liberia. Sono state riscontrate 22 violazioni di leggi e regolamenti. Il capitano della FV Shenghai 9 non è stato in grado di mostrare un singolo documento della nave, come ad esempio il Certificato di Registro, come richiesto dallo stato di approdo e dallo stato di bandiera. Non sapeva spiegare perché uno dei cinesi di cui egli aveva il passaporto fosse scomparsa. Le condizioni igieniche a bordo erano pessime, con i cittadini cinesi in cabine con l’aria condizionata e i membri africani dell'equipaggio, in gran parte cittadini della Sierra Leone, alloggiati sopra la timoneria in tende infestate da scarafaggi, esposte alle intemperie. Indagini del Ministero della Difesa hanno svelato ulteriori tentativi sistematici da parte del proprietario della FV Shenghai 9 di dichiarare meno approdi di quanti ne fossero stati effettuati, con l’intento criminoso di evitare tasse e oneri doganali in Liberia.
  3. 18 Febbraio – FV Lu Rong Yuan Yu 988 , imbarcazione di 40 metri, usata per la pesca a strascico, battente bandiera del Ghana, abbordata vicino al confine della Costa d’Avorio. La nave è stata catturata mentre pescava attivamente senza licenza all’interno delle sei miglia nautiche della Zona di Esclusione della Costa (ZEC), settore riservato alla pesca di sussistenza, artigianale e semi-artigianale, riservate alla Liberia e proibita alle imbarcazioni per la pesca a strascico. La Guardia Costiera liberiana ha supervisionato il rilascio del pescato di questa imbarcazione. Il capitano ha offerto all’ufficiale della Guardia Costiera liberiana una mazzetta di 80.00 dollari per far rilasciare la nave. Ciò costituisce un reato, la mazzetta è stata rifiutata e il fatto è stato poi denunciato. 

Didascalie/credit:

170204-KA-LCGSecuringHispasen-7-001-IMGL1642: La Guardia Costiera liberiana abborda, ispeziona e arresta la FV Hispasen 7 . Foto Sea Shepherd Global/Karine Aigner

170204-KA-LiberiaCoastGuardTraining-004-GL6A1706 : Sea Shepherd di pattuglia con la Guardia Costiera liberiana. Foto Sea Shepherd Global/Karine Aigner

170208-KA-BoardingShenHai9-001-IMGL3140 : Il fermo della FV Shenghai 9 al largo di Monrovia. Foto Sea Shepherd Global/Karine Aigner

170208-KA-LCGSecureAndInterrogate-002-GL6A2923 : L’assistente ufficiale all’imbarco  Bondo ispeziona la documentazione dell’equipaggio a bordo della FV Shenghai 9 . Foto Sea Shepherd Global/Karine Aigner

170208-KA-ShowingFIshCatchonBoard-004-IMGL3463 : Squali non maturi nella stiva del pescato della  Shenghai 9 . Foto Sea Shepherd Global/Karine Aigner

170213-AG-OperationSolaStellaCrewPhoto-2-01741 : L’equipaggio di Operazione Sola Stella. Foto Sea Shepherd Global/Alejandra Gimeno

170218-AG-FVLuRong988-02285 : Il fermo della FV Lu Rong Yuan Yu 988 vicino al confine della Costa d’Avorio. Foto Sea Shepherd Global/Alejandra Gimeno

Traduzione a cura di Sea Shepherd Italia.

Sea Shepherd Global

Sea Shepherd è un movimento internazionale senza scopo di lucro che usa tattiche innovative appartenenti all'ambito dell'azione diretta, al fine di difendere,conservare e proteggere gli oceani del mondo e la vita marina. Fondata  da Paul Watson nel 1977, oggi Sea Shepherd è un movimento mondiale con entità nazionali indipendenti in più di 20 Paesi. Con l’eccezione di Sea Shepherd Conservation Society (SSCS) negli Stati Uniti sono uniti da una comune missione attraverso Sea Shepherd Global, avente sede ad Amsterdam, che coordina comunicazioni,logistica e una flotta di cinque navi che cooperano in campagne in tutto il mondo. Sea Shepherd investiga e documenta violazioni delle leggi nazionali e internazionali inerenti la conservazione e fa rispettare le misure di conservazione laddove sussiste l'autorità legale.

Per ulteriori informazioni visitate il sito: http://www.seashepherdglobal.org

Tags:

About Us

* Français * Fondée en 1977, Sea Shepherd est une organisation internationale à but non lucratif de protection de la vie marine. Notre mission est de mettre fin à la destruction des habitats naturels et au massacre des espèces marines qui peuplent les océans du monde entier, afin de protéger et préserver les espèces et les écosystèmes. Sea Shepherd emploie des tactiques d’action directe pour enquêter, documenter et agir, lorsque la situation l’exige, dans le but d’exposer et de s’opposer aux activités illégales observées en haute mer. En sauvegardant la biodiversité et l’équilibre fragile des écosystèmes marins, Sea Shepherd a pour objectif d’en assurer la survie pour les générations futures. http://www.seashepherd.fr/ * Italiano * Costituita nel 1977, Sea Shepherd è un'organizzazione internazionale senza scopo di lucro la cui missione è quella di fermare la distruzione dell'habitat naturale e il massacro delle specie selvatiche negli oceani del mondo intero al fine di conservare e proteggere l'ecosistema e le differenti specie. Sea Shepherd utilizza innovative tattiche di azione diretta per investigare, documentare e agire quando è necessario per mostrare al mondo e impedire le attività illegali in alto mare. Salvaguardando la delicata biodiversità degli ecosistemi oceanici, Sea Shepherd opera per assicurarne la sopravvivenza per le generazioni future. http://www.seashepherd.it/ * Nederlands * Sea Shepherd is opgericht in 1977 als een internationale non-profit organisatie ter bescherming van het leven in zee. Sea Shepherd’s missie is diersoorten en ecosystemen in de oceanen te beschermen en te behouden. Sea Shepherd gebruikt hiervoor innovatieve technieken. Sea Shepherd onderzoekt, registreert en documenteert illegale activiteiten op zee en komen zo nodig direct in actie. Door de delicate ecosystemen in de oceanen te beschermen, werkt Sea Shepherd aan het behoud van deze ecosystemen voor toekomstige generaties. http://www.seashepherd.nl/ * English * Established in 1977, Sea Shepherd is an international non-profit, marine wildlife conservation organization. Our mission is to end the destruction of habitat and slaughter of wildlife in the world's oceans in order to conserve and protect ecosystems and species. Sea Shepherd uses innovative direct-action tactics to investigate, document, and take action when necessary to expose and confront illegal activities on the high seas. By safeguarding the biodiversity of our delicately-balanced ocean ecosystems, Sea Shepherd works to ensure their survival for future generations. For more information, visit: http://www.seashepherdglobal.org

Subscribe

Documents & Links