European Business Aviation National ForumUno Sguardo all’Italia e ai Mercati Globali Emergenti

Bruxelles, Belgio – 23 settembre 2015 – Il 29 settembre l’European Business Aviation Association (EBAA), in collaborazione con l’Italian Business Aviation Association (IBAA) ospiterà un Forum presso l’Università Luiss Guido Carli di Roma. Obiettivo del dibattito sarà l’analisi delle possibilità di utilizzo del mercato dell'aviazione d’affari italiano come motore per la crescita economica. L’evento riunirà operatori ed esperti del settore, fornitori di servizi, nonché istituti finanziari provenienti da tutta l’Europa e alti funzionari dello Stato italiano, tra cui il Capo di Gabinetto allo Sviluppo Economico Dott. Vito Cozzoli e il Dott. Alessio Quaranta, Direttore Generale dell’Ente Nazionale dell'Aviazione Civile (ENAC).

L'Italia è uno dei quattro mercati più grandi dell'aviazione d’affari in Europa - insieme a Francia, Germania e Regno Unito. Ma negli ultimi anni la crescita in tali Paesi è stata arrestata dalla incertezza economica e dalla erronea percezione che tale attività sia un 'lusso' (caso emblematico: l'introduzione in Italia nel 2012 della 'tassa sul lusso' sui voli privati). Ne deriva un ambiente relativamente difficile per gli affari e l'aviazione d’affari, e dunque, un ambiente che ostacola il motore della crescita economica.

"In Italia, l’8% del traffico aereo annuo è rappresentato da voli privati, e la flotta business è composta da 157 aeromobili; due terzi sono aeromobili leggeri e turboelica destinati a tal fine", ha detto il CEO EBAA, Fabio Gamba. "Il mercato è così importante per il Paese e si confronta con sfide uniche, tanto che abbiamo ritenuto che un convegno fosse necessario al fine di comprendere meglio la situazione attuale e cercare di eliminare eventuali ostacoli che potrebbero presentarsi sulla via del progresso".

L’industria manifatturiera e della moda italiana, per esempio, che ha un ruolo centrale per gli interessi economici della penisola, si affida all’aviazione d'affari per competere in un mercato difficile e sempre più globale. Partendo da aeroporti collocati in tutto il Paese - Milano, Roma, Napoli, Venezia, Firenze, Bologna e un gran numero di aeroporti regionali - l'aviazione d'affari è una valvola vitale al cuore del business, dentro e fuori l'Italia. É anche essenziale all'interno del paese, collegando il Nord Italia con il Sud e le isole.

Il valore aggiunto rappresentato dalla aviazione d’affari per l'industria italiana - non solo per le grandi imprese, ma anche per le piccole e medie imprese italiane - sarà oggetto di dibattito al Forum di settembre. Verrà affrontato altresì lo stato attuale del mercato, insieme con le sfide che hanno un impatto nel settore, e le misure che devono essere prese per creare un ambiente più favorevole agli affari, che servirà come catalizzatore per la crescita del settore e del Paese.

Se foste interessati ad intervenire quali invitati speciali stampa, potete contattare Ana Baptista (abaptista@ebaa.org) o +32 766 0073 prima del Friday 25 Septtembre. Oppure visitando la pagina dell’evento sul sito internet di EBAA.

Cosa è EBAA:

L’European Business Aviation Association (EBAA) è stata fondata nel 1977 per difendere gli interessi dell’aviazione d'affari. Oggi, più di 800 compagnie aeree di business (membri diretti o membri di organizzazioni associate) si basano sull’EBAA per promuovere i loro interessi commerciali. È l'unica voce che rappresenta l’aviazione d'affari tra le istituzioni europee. Per ulteriori informazioni, visitare il sito www.ebaa.org.

About Us

EBAA aims to promote excellence and professionalism amongst our Members to enable them to deliver best-in-class safety and operational efficiency, whilst representing their interests at all levels in Europe, to ensure the proper recognition of business aviation as a vital part of the aviation infrastructure, supporting local and national economies.