Da 25 anni garantiamo la tracciabilità digitale degli strumenti chirurgici

Al momento del suo lancio, 25 anni fa, la soluzione T-DOC di Getinge per la gestione della fornitura di materiale sterile fu la prima al mondo a consentire alle strutture sanitarie di passare da modalità cartacee a modalità completamente digitali per la rintracciabilità degli strumenti chirurgici. Da allora, Getinge ha continuato a innovare la soluzione collaborando con i propri clienti per soddisfare le crescenti richieste di digitalizzazione dell'assistenza sanitaria.

 

Introdotta sul mercato nel 1996, la soluzione T-DOC di Getinge forniva uno strumento semplice, sicuro e rapido per garantire al personale sanitario la completa rintracciabilità e l'ottimizzazione dell'utilizzo di strumenti e dispositivi. Gli strumenti sarebbero stati puliti, disinfettati e sterilizzati per essere consegnati nei tempi previsti prima di ogni intervento.

“Durante le prime installazioni, il personale delle centrali di sterilizzazione applaudiva. Finiva l'epoca della tracciabilità con carta, penna ed etichettatrice. Erano felici di poter passare a metodi digitali; risparmiare tempo significava per loro dedicarne di più all'assistenza dei pazienti”, ha affermato Lars Søndergaard, Director, Product Management & Business Development, Sterile Supply Management di Getinge.

Lars si è sempre occupato della programmazione e ha realizzato l'intera struttura architettonica del prodotto; ama chiamare T-DOC "la sua creatura". Il prodotto si è poi trasformato nella soluzione leader sui mercati di tutto il mondo che conosciamo. Nel 2004, è stata la prima soluzione per la rintracciabilità e la gestione della fornitura di materiale sterile a offrire configurazioni multisito, consentendo a gruppi di ospedali o a regioni di collegare più strutture allo stesso sistema T-DOC.

“I grandi progetti con più siti, che si interfacciano con l'intera infrastruttura IT dell'ospedale sono diventati sempre più diffusi. Per le strutture sanitarie, disporre di sistemi che comunicano tra loro è molto vantaggioso. Tutti i nostri progetti vengono realizzati in stretta collaborazione con i clienti, allo scopo di ottenere una soluzione su misura che risponda perfettamente alle loro esigenze. Spesso nascono così le nuove funzionalità di prodotto, di cui potranno beneficiare anche altri utenti”, sottolinea Lars.

Nel corso degli anni, T-DOC ha subito numerose riprogettazioni, ma il concetto di fondo resta invariato: è uno strumento facile ed efficiente da usare. Un altro elemento aggiunto a T-DOC è la funzionalità di automazione, che garantisce un netto risparmio di tempo.

“L'impiego del personale può essere ottimizzato in molti modi: per esempio, sfruttando l'automazione nel flusso del riprocessamento degli strumenti. Le soluzioni di automazione consentono di risparmiare tempo riducendo la gestione manuale in alcuni passaggi. Oltre al risparmio di tempo, si riducono anche le interruzioni”, illustra Lars.

Lars è appassionato al suo lavoro e a tutto ciò che riguarda la soluzione T-DOC e i suoi perfezionamenti, così come le persone che lavorano al suo fianco, alcune delle quali hanno preso parte all'intero percorso di T-DOC sin dal 1996.

“Lavorare insieme è stato divertente sin dall'inizio. L'innovazione si fonda sulla valida collaborazione, ed è così che abbiamo ottenuto questi risultati”, dichiara Lars.

Anna Funder è entrata nel team di Getinge dieci anni fa e oggi è Product Manager di T-DOC.

“Ho sempre sognato di lavorare per migliorare i prodotti per l'assistenza sanitaria. È un ambito che ritengo importante e che mi motiva a operare in questo settore. Se realizzata correttamente, la digitalizzazione offre un valido supporto al personale sanitario nelle sue attività quotidiane, e consente di ottimizzare nel miglior modo possibile l'utilizzo delle risorse”, afferma.

Intenzionata a creare maggior valore per clienti, Anna ama lavorare con un prodotto che si fonda su 25 anni di contributi ed esperienze forniti da chi utilizza la soluzione a livello professionale, ogni giorno.

“Offriamo un attento supporto locale, sostenuto dalle nostre competenze globali. Riceviamo richieste di automazione, tracciabilità di singoli strumenti, soluzioni per valigette carrello, gestione delle scorte, fatturazione o funzionalità più complesse: T-DOC è sempre il fulcro, e offre la soluzione completa”, afferma Anna.

Durante la pandemia, T-DOC ha svolto un ruolo importante. Molti ospedali registrano un turnover del personale molto elevato; la facilità d'uso ha accelerato e semplificato le procedure di assunzione delle nuove risorse, garantendo il rispetto di tutti i processi per assicurare la qualità e la sicurezza dei pazienti.

“Molti interventi sono stati cancellati o spostati, ma T-DOC è in grado di adeguarsi alle mutate pianificazioni, garantendo la consegna sempre puntuale dei materiali”, spiega Anna.

Al momento il team sta lavorando alla prossima versione di T-DOC, che integrerà molte nuove funzionalità.

“Stiamo tentando di soddisfare, ad esempio, la crescente domanda di soluzioni basate su cloud, ma anche di migliorare le interfacce utente e di aggiungere nuovi report e pannelli di controllo”, anticipa Anna.

Anna e Lars

Scorpri di più sul T-DOC 

Per ulteriori informazioni, si prega di contattare:
Tiziana Provezza
Communication & Marketing, Italia
tiziana.provezza@getinge.com
+39 026111351

 

Informazioni su Getinge

Crediamo fermamente che ogni singola persona e ogni collettività debbano avere accesso alle migliori cure possibili, ecco perché Getinge fornisce a ospedali e a enti operanti nel settore Life Science soluzioni che puntano a migliorare i risultati clinici e a ottimizzare i flussi di lavoro. La nostra offerta include prodotti e soluzioni per terapia intensiva, interventi cardiovascolari, sale operatorie, reprocessing di materiale sterile e Life Science. Getinge conta oltre 10.000 dipendenti in tutto il mondo e i suoi prodotti sono venduti in più di 135 Paesi.


Subscribe

Media

Media